di Fabio Iuliano L’AQUILA. Davanti agli occhi le rovine di Onna e del centro storico, nella testa il ricordo del terremoto del Belice che ha vissuto da bambino pur abitando a una certa distanza dalle zone più devastate. Inizia così la giornata del regista siciliano, Giuseppe Tornatore, che ieri ha regalato all’Aquila l’anteprima nazionale del suo ultimo lavoro «Baaria». Guarda la fotogallery completa

di Fabio Iuliano Da Tornatore a Placido, tre giorni di cinema gratuito con i protagonisti. Previsto l’arrivo di Tornatore Beppe Fiorello Luca Argentero e Margherita Buy Il ministero «L’Accademia d’immagine diventerà uno dei poli italiani d’eccellenza» (Fonte Espresso on line 17 settembre) L’AQUILA. Il fascino di Jasmine Trinca, il carisma di Beppe Fiorello e l’esperienza di Michele Placido e Giuseppe Tornatore. Da oggi fino a sabato, gli schermi aquilani riproporranno il meglio della 66ª Mostra del Cinema di Venezia. Alla rassegna prenderanno parte alcuni tra i protagonisti della kermesse lagunare, che si è conclusa iil 12 settembre scorso.

Va avanti il programmma “Aquilani!”, programma televisivo di servizio promosso dall’agenzia infonews nell’intento di contribuire alla comunicazione delle problematiche legate al post-terremoto, trasmesso dalle  emittenti private Teleponte di Teramo e Tvuno dell’Aquila. Alla prima puntata hanno partecipato  il sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente, il vice Presidente del consiglio regionale, Giorgio De Matteis, il capo del Comitato operativo intercomunale di Giulianova della Protezione Civile, Lorenzo Alessandrini, lo psicologo Emanuele Legge e il giornalista Fabio Iuliano. Nel corso della sua programmazione, il network toccherà i vari aspetti della ricostruzione: le case, la scuola, gli espropri, la riapertura del centro storico, i servizi sociali,

Un calcio di 50 metri di Manawatu fa la differenza Ottanta minuti per tornare ad appoggiare i tacchetti sull’erba del ”Tommaso Fattori”, lo stadio di casa, davanti a duemila tifosi sulla tribuna e i distinti. Azioni, mischie, giocate in terza e quarta fase, in uno scontro col coltello tra i denti. E’ iniziata cosi’ l’avventura dell’Aquila Rugby che stasera, in occasione del prologo del Super 10, e’ riuscita a battere 22-20 la corazzata del Montepaschi Viadana, dopo aver lottato fino all’ultimo davanti al suo pubblico.

di Fabio Iuliano Guarda il video L’AQUILA. Tensione e disagi per le famiglie rimaste nel campo di piazza d’Armi dove da venerdì scorso è iniziato lo smantellamento delle tende. Polizia, carabinieri e finanza sono entrati per consegnare in tenda i fogli di notifica con l’intestazione della Questura che invitano gli sfollati a raggiungere le destinazioni, tutte in provincia dell’Aquila, a cui sono stati assegnati. Un pomeriggio rovente, quello di ieri per le persone rimaste nella tendopoli, 150 circa, per una cinquantina di nuclei familiari. In molti, valigia alla mano, hanno atteso fino a tardi di conoscere la nuova destinazione. Tra

Due striscioni bianchi a centrocampo per ricordare le vittime del terremoto del 6 aprile. Cori e bandiere che accolgono le squadre, sulle note di «Domani», la canzone degli artisti riuniti per l’emergenza in Abruzzo. Giocatori che entrano in campo con i caschetti bianchi usati per entrare nella “zona rossa”. E’ iniziata così l’avventura nel campionato di serie D dell’Aquila Calcio.

«Il 6 aprile il tempo si è fermato, il 6 settembre è arrivato il momento di ricominciare: bentornati nel centro storico». La lavagnetta del chiosco di San Bernardino saluta così i cittadini che da ieri hanno ritrovato i loro portici. di Fabio Iuliano

di Fabio Iuliano (fonte il Centro) Le atmosfere verdiane incontrano la forza drammatica della Norma di Vincenzo Bellini nell’appuntamento conclusivo della rassegna «Campi Sonori – prologo della rinascita», diretto da Riccardo Muti. Il concerto, in programma questo pomeriggio dalle ore 18, nella «Piazza 6 Aprile», all’interno della scuola della guardia di Finanza, vedrà la partecipazione del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che nel pomeriggio visiterà Onna, e di altre personalità.

Un’idea certo stramba, ma sicuramente efficace, quella dell’avvocato Fausto Corti che sul periodico www.controaliseo.it propone una serie di soluzioni logistiche a supporto del progetto C.a.s.e: 1) Progetto Igloo. Approfittando del rigido inverno aquilano costruire migliaia di igloo, abitazioni per natura antisismiche, ovviamente su brevetto della Protezione civile e progetto del vice di Bertolaso. Per scongiurare il rischio che si spenda troppo poco, dopo l’uso gli igloo verranno conservati in apposite celle frigorifere acquistate dal Comune richiedendo alla stessa ditta tre preventivi. 2) Progetto Case bis. Far costruire altri 8.000 appartamenti all’Impresa di costruzioni Bertolaso: certo, la cosa potrebbe rilevarsi costosetta ma, tra le