“Capita di inserire il pilota automatico, di non lasciarsi coinvolgere più di tanto, quasi a voler anticipare mentalmente la rotta verso casa e skippare al tramonto successivo, come si fa con le canzoni nelle playlist di Spotify. A volte, però, l’algoritmo ti spara nelle orecchie qualcosa che non ti aspettavi e ti ricorda che non hai mai pagato l’abbonamento Premium e quindi non puoi decidere quale sarà il brano successivo. Non è sempre un male, se non sei tu ad ascoltare la musica ma è la musica ad ascoltare te”. Oceans è un racconto che sa di saudade e serendipity,

‘Io Capitano’ di Matteo Garrone è il film che l’Italia ha designato per la corsa all’Oscar per il miglior pellicola internazionale. L’opera che ha vinto alla Mostra di Venezia il Leone d’argento per la regia ha avuto la meglio su altri 11 film indicati per la selezione su cui si è riunita oggi la commissione. GLI ALTRI 11 FILM ITALIANI IN LIZZA Per la shortlist bisognerà attendere il 21 dicembre. Le nomination verranno annunciate il 23 gennaio 2024. La cerimonia degli Oscar si terrà a Los Angeles il 10 marzo 2024. Scritto da Garrone (qui anche produttore) insieme a Massimo Ceccherini, Massimo Gaudioso e Andrea

Parlando al telefono per un breve confronto in vista dell’apertura della Perdonanza Celestiniana si era impegnata con i suoi fan e con i nostri lettori: “Presto avrete mie notizie in merito a novità discografiche, vi farò sapere tutto a tempo debito”. In questi giorni, Simona Molinari sembra aver mantenuto la promessa. Con un post ricco di emozione e coinvolgimento personale, la cantante cresciuta all’Aquila ha annunciato il suo omaggio musicale all’artista e attivista argentina Mercedes Sosa, simbolo della sua terra e della lotta per la pace e i diritti civili contro la dittatura. Era solita definirsi cantora popular. Era nota

n brindisi di inizio attività ha accompagnato la presentazione dell’ottava stagione artistica di Spazio Rimediato, il teatro off di via Fontesecco 22, alle porte del capoluogo. Quindici gli appuntamenti del cartellone 2023/24 – Tutto il superfluo necessario, con una programmazione che non rinuncia ad alcune collaborazioni artistiche ormai consolidate, senza tralasciare produzioni inedite. Si parte sabato 30 settembre con Max Paiella, più volte ospite di questo palco. Porterà in scena il suo one-man-show A ruota libera. Sabato 7 ottobre, il cantautore genovese Federico Sirianni e il direttore artistico di Spazio Rimediato, Giueppe Tomei, qui nelle vesti di attore, proporranno Storie

Grigory Sokolov e Anna Kravtchenko. Il primo di nazionalità russa, la seconda ucraina: due talenti indiscussi del pianoforte per un confronto ideale che contraddistingue la 17/a Stagione Musicale del Teatro dei Marsi di Avezzano (L’Aquila) portata avanti da Harmonia Novissima, in collaborazione con il Comune e il sostegno della Regione Abruzzo e del Ministero della Cultura. Sokolov, sul palco lunedì 30 ottobre, è considerato da gran parte della critica e del pubblico della musica classica il più grande pianista vivente, indubbiamente il personaggio più carismatico ed internazionalmente più prestigioso mai ospitato dal Teatro dei Marsi nella sua storia, uno degli

Un brindisi di inizio attività ha accompagnato la presentazione dell’ottava stagione artistica di Spazio Rimediato, il teatro off di via Fontesecco 22, alle porte del capoluogo. Quindici gli appuntamenti del cartellone 2023/24 – Tutto il superfluo necessario, con una programmazione che non rinuncia ad alcune collaborazioni artistiche ormai consolidate, senza tralasciare produzioni inedite. Si parte sabato 30 settembre con Max Paiella, più volte ospite di questo palco. Porterà in scena il suo one-man-show A ruota libera. Sabato 7 ottobre, il cantautore genovese Federico Sirianni e il direttore artistico di Spazio Rimediato, Giueppe Tomei, qui nelle vesti di attore, proporranno Storie

Nel sacrificio del maresciallo maggiore Giudice c’è il valore del giuramento a cui ancora oggi sono ispirate le nostre attività”. Dal palco allestito sotto la scalinata di San Bernardino, il comandante della Scuola ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza, generale Gabriele Failla, ha ricordato così Vincenzo Giudice, medaglia d’Oro al valore militare, trucidato dai nazisti il 16 settembre del 1944 durante una rappresaglia nazista a Bergiola Foscalina (Massa-Carrara). In suo onore, centinaia di cadetti della Finanza, affiancati dai runner dell’Atletica Abruzzo L’Aquila, hanno corso una decina di chilometri dalla Caserma di Coppito fino a San Bernardino, attraversando alcuni luoghi

Diciamoci la verità, non sarà facile. Tra le ventisei città italiane e le unioni di Comuni in lizza come Capitale della Cultura 2026 figurano, insieme all’Aquila, delle realtà metropolitane capaci di intercettare circuiti internazionali. Si potrebbe parlare, tra tutte, di Rimini o di Lucca il cui solo Summer Festival è in grado di richiamare artisti di caratura mondiale  tra cui, di recente, anche il premio Nobel Bob Dylan. Però c’è da crederci lo stesso, vuoi perché il capoluogo è pronto a perfezionare l’unico dossier in tutta la regione (c’è da farlo entro mercoledì 27 settembre), vuoi perché la parola finale

Gli esperimenti acustici di Olga Kozmanidze hanno aperto la terza edizione del festival Performative, la tre giorni d’arte, danza, musica e movimento promossa dal MAXXI L’Aquila in collaborazione con Accademia di Belle Arti e Conservatorio del capoluogo abruzzese, con il sostegno di Cassa Depositi e Prestiti (Cdp), di Comune dell’Aquila e Regione Abruzzo che patrocinano la manifestazione. Kozmanidze, vincitrice della prima edizione del Premio Performative, ha proposto ‘Self-reversing’ a cura di Sibilla Panerai: una sperimentazione sonora nel tentativo di potenziare la vocalità femminile, inventando un nuovo valore del linguaggio a partire da uno dei canti contenuti in canti e racconti