Girodivite, testata di informazione online “segnali dalle città invisibili” ha pubblicato un ebook edito da ZeroBook, diffuso gratuitamente. Il lavoro viene presentato così: “Appena è scoppiata la quarantena in Italia, noi sapevamo già qual era il nostro compito. Non c’è stato bisogno che

Raccontare il lockdown attraverso le varie forme dell’arte: musica, letteratura, cinema, teatro, dance, pittura, scultura, tv, radio, web. Questo è il tema portante del primo lavoro editoriale realizzato da The Walk of Fame, magazine specializzato nel campo dell’immaginario collettivo. Black

Il punto di vista

Un format di Gianfranco Di Giacomantonio su Streaming World Tv approfondisce quotidianamente i fatti di attualità su dimensione locale e internazionale. Giornalisti, tecnici e politici si trovano a confronto su vari aspetti legati all’emergenza Coronavirus, anche alle ripercussioni sugli aspetti socio-economici.

Quello che sta andando in archivio per Virtù Quotidiane può convintamente essere definito l’anno della svolta: secondo i dati del sito statunitense Alexa (una sorta di “auditel” del web) il quotidiano si è affermato tra i primi 20 d’Abruzzo – nonostante tra essi ci

Tutto confermato, così come da “rumors” in questi ultimi due mesi: i Pearl Jam tornano in Europa con un tour di diverse date che prevede un pit stop, il prossimo 5 luglio, all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola. Tra

Risponde da Lubiana dove è impegnata a presentare la sua retrospettiva fotografica “Mafia. Passion… love”. La voce è affaticata dal lungo viaggio, da Palermo all’alba, verso la capitale slovena. Eppure, a Maria Letizia Battaglia la voglia di raccontare del suo

Prosa, improvvisazione, happening musicale e stand up comedy. Spazio Rimediato, teatro off dell’Aquila, uno dei primi avamposti culturali a riaprire alle porte del centro storico del capoluogo, compie tre anni e inaugura oggi la sua terza stagione. Si parte proprio da

Le transenne divelte della zona rossa, i secchi pieni di macerie che passano da una mano all’altra, impalcature, puntelli, vetrine in frantumi, manichini di plastica. Slogan e striscioni: “3 e 32, io non ridevo!”. Dieci anni diventano un secondo quando

La scommessa era bella impegnativa: scegliere uno come Giacomo Leopardi come testimonial della gioia di essere al mondo, quella luce dell’esistenza che ha cercato nelle storie di “La vita che si ama” (Einaudi), l’ultimo volume che, circa due anni fa,

“Quanti cinema ci sono all’Aquila?”, neanche il tempo di entrare al Palazzetto dei Nobili, come ospite del ciclo di incontri “Dialoghi sul cinema” del Festival dei festival, che Roberto Andò spiazza i suoi interlocutori con una domanda che, involontariamente, costringe