Ritrovare l’abbraccio dei 50mila dello Stade de France a tre anni di distanza, dopo le ingiurie di questo tempo di pandemia, in un concerto di due ore che è diventato l’occasione per lanciare messaggi di pace, rispetto, collaborazione e uguaglianza.

L’abbraccio collettivo di oltre 50mila persone allo Stade de France che sabato, a tre anni di distanza, ha ritrovato Rockin’1000 – la rock band più grande al mondo. Un concerto di due ore che è stato occasione per lanciare messaggi

Dopo la lunga attesa dovuta alle restrizioni legate al contenimento della pandemia, il 14 maggio Rockin’1000 ritorna in Francia con il grande concerto allo Stade de France di Parigi.  Al momento sono stati venduti 45.000 biglietti e si sta per sfiorare il sold out. “Ricominciamo da dove

«L’atmosfera di Rockin’1000 è unica e travolgente. Da quando ho suonato per la prima volta a Cesena si è aperto uno spartiacque nella mia esperienza musicale: c’è un prima e un dopo». Chitarrista, avvocato, guru del “Popoli Sound”, Vincenzo De

“Quale passione la musica non può scatenare o placare!”. I versi di John Dryden, in “A Song for St. Cecilia’s day – Ode per il giorno di santa Cecilia” si propongono come ponte ideale tra poesia e musica. Si tratta di parole

Fino ad ora, per questa rubrica Parole & Suoni, ci siamo occupati prevalentemente di trasposizioni da letteratura a musica. Stavolta, grazie a un esperimento condotto da Federica Ivaldi, dottore di ricerca in Studi italianistici all’Università di Pisa, andiamo a dare credito all’affermazione

«Non siamo responsabili che per il metro quadrato di spazio che ci circonda e sta a noi decidere se alzare un muro o tendere un braccio». Simona Molinari racconta il tempo che viviamo con la consapevolezza e la delicatezza delle

. La combine di suoni sudamericani e afro-house dei Ghetto Kumbé, le fantasie multidisciplinari dei Fulu Miziki, le elaborazioni jazz dei Elektro Guzzi, il garage-indie dei Crocodiles. Sono solo alcune delle proposte di IndieRocket Festival, l’evento dedicato alla musica indipendente

“Al lavoro per la pace” è lo slogan che i sindacati hanno scelto per la Festa dei lavoratori 2022. Dopo due anni di pandemia particolarmente difficili e nell’attuale momento tragico di guerra in Ucraina, il Concerto del Primo Maggio 2022

La platea gremita sotto al palco. Gli arrangiamenti che fanno spazio alla voce della gente, con migliaia di persone a cantare il ritornello di “Serenata lacrimosa”. L’asta del microfono orientata verso il pubblico e la chitarra acustica a tracolla. Una