Antonio è un bambino sardo di undici anni, appassionato di calcio e tifosissimo della Juventus. Il suo sogno è fare la telecronaca di una partita allo stadio. Desiderio ora realizzabile grazie alla fondazione Make-a-Wish, ma soprattutto, grazie ai chilometri registrati

Fonte: Gazzetta.it – Proprio vero che la corsa ha mille risorse, forse più di qualsiasi altro sport. Pensiamoci bene: non si è mai parlato tanto di corsa come quando non si poteva tradurre le parole in fatti, cioè durante il lockdown. Ma anche

Sapete cosa mi fa specie di tutta questa faccenda? Che quella piccola percentuale di italiani che si è sempre dedicata al proprio benessere, alla cura del proprio corpo e della propria salute sia, paradossalmente, vista come l’untore. Proprio quelli che,

“Un tempo indecoroso, lo so, 5 ore e 52 minuti, ma guardate qui il mio Garmin, 42,21 km, media 8,21 all’ora, giusto il tempo di scaricare 12 playlist di musica. Con che musica ho iniziato? Con il nuovo dei Pearl

Il primo è stato Pan Shancu, corridore amatoriale cinese, che il 3 febbraio scorso, quando da noi l’emergenza Covid-19 era una lontana ipotesi, era già recluso nel suo piccolo appartamento di Hangzhou, vicino a Shanghai. Nella stanza dove esercita la

La sfida lanciata a Bicio Draghi, il runner di Novafeltria finito su tutti i media nazionali con la sua storia, raccontata da AltaRimini.it, è stata battuta, anzi “stracciata”.  Draghi è stato il primo a fare una mezzamaratona sul proprio terrazzo di casa, una

«Un tempo indecoroso, lo so, 5 ore e 52 minuti, ma guardate qui il mio Garmin, 42,21 km, media 8,21 all’ora, giusto il tempo di riprodurre 12 playlist. Con che musica ho cominciato? Con il nuovo dei Pearl Jam che

Primo appuntamento del 2020 per il Peroni Terzo Tempo Village. Sabato 22 febbraio, in occasione della sfida casalinga dell’Italia contro la Scozia valida per il Torneo Sei Nazioni 2020 allo stadio Olimpico di Roma (ore 15,15), i tifosi e gli

“Per te che sai di freddo, di calore, di trionfi e di sconfitte, che no, non lo sono. Per te, atleta, che disprezzi la guerra e sogni la pace”. L’azzurro delle casacche di corsa sulle strade della capitale, l’azzurro del

NOT IN A HURRY…

C’è una foto, di questo 2019, a cui tengo particolarmente: non c’è solo il sogno del bambino che ero, o la bellezza – tutt’altro che scontata – di tirare avanti fino al traguardo. C’è quel NOT IN A HURRY fatto