Arti figurative, danza e musica si sovrappongono alle forme della città e alle geometrie del ricordo. Quattro giorni di appuntamenti targati Maxxi, da domani a domenica, con oltre 30 artisti internazionali tra cui tra cui Jacopo Benassi e Lady Maru, Chiara Bersani, Madison Bycroft, Alex Cecchetti, Jonathas de Andrade, Sofia Jernberg, Beatrice Marchi, Muta Imago, Susan Philipsz. La seconda edizione del Festival Internazionale Performative 02 fa dell’Aquila di nuovo capitale della performance. L’APERTURA Inaugurazione domani pomeriggio alle 17 sul padiglione estivo Dandalò in piazza Santa Maria Paganica alla presenza del direttore del Maxxi L’Aquila, Bartolomeo Pietromarchi, del sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi,

Il “This is not a drill tour” di Roger Waters torna in Italia per quattro date: il 27 e il 28 marzo 2023 sarà al Mediolanum Forum di Milano, mentre il 28 e il 29 aprile 2023 alla Unipol Arena di Bologna. A distanza di quattro anni dai concerti al Lucca Summer Festival e al Circo Massimo di Roma, l’ex Pink Floyd torna a vestirsi di tricolore. Come riportato da Rockol, Waters ha dichiarato che il nuovo tour è “nuova rivoluzionaria stravaganza Rock’N’Roll/cinematografica, eseguita a tutto tondo, è una straordinaria accusa contro la distopia aziendale in cui tutti lottiamo per sopravvivere e

Un legame particolare con il jazz e con Pescara quello di Sergio Cammariere, grazie alle sue collaborazioni nel corso degli anni. Questo regala un valore aggiunto alla sua partecipazione al Festival D’Annunziano, al termine della settima giornata di Festival. L’appuntamento è per domani alle 21.15 al teatro d’Annunzio nell’ambito della kermesse promossa dalla presidenza del consiglio regionale d’Abruzzo. Si tratta di uno degli appuntamenti musicali principali che si aggiungono ai concerti di Mario Biondi e Achille Lauro. Come anche il concerto Vandelli canta Battisti, in programma stasera a piazza della Rinascita alle 21.30. In contemporanea, all’Aurum, la performance del maestro

Strada per strada, piazza per piazza, postazione per postazione. Ritrovare il piacere di girare senza dover fare i conti con prenotazioni online, posti distanziati e Green pass. Dopo due edizioni in sordina di “Jazz italiano per le terre del sisma”, L’Aquila ha riscoperto tutto il calore dei primi anni della maratona musicale, con un abbraccio tra pubblico, turisti e residenti che è stato quantificato dagli organizzatori in ventimila presenze complessive. Centro storico gremito, nonostante il maltempo annunciato che ha dato non pochi grattacapi agli organizzatori. In ogni caso, fortunatamente, tutte le aree concerto sono state confermate all’aperto. «Finalmente siamo tornati

Che non si dica che la musica jazz è un genere di nicchia o, come alcuni pressappochisti hanno affermato, in via d’estinzione. Se non bastassero tutti i festival a tema promossi in giro per lo Stivale, si può sempre citare il “Jazz italiano per le terre del sisma“, giunto quest’anno all’ottava edizione e capace di riempire il capoluogo di regione in Abruzzo con circa ventimila presenze nella sua due giorni. Numeri che attestano come il jazz sia vivo e vegeto e ben lontano dall’età cretacea cui qualcuno vuole relegarlo. La manifestazione, legata a iniziative benefiche in favore delle aree colpite dai

Dopo il successo di “Dodici note solo”, Claudio Baglioni da novembre tornerà dal vivo con nuove date live nei maggiori teatri lirici e di tradizione d’Italia. “Dodici note solo bis” vedrà nuovamente Baglioni – voce, pianoforte e altri strumenti – con le composizioni più preziose del suo repertorio, protagonista assoluto del concerto più appassionante della straordinaria carriera di un artista sinonimo di grande musica e poesia, vincitore del Premio Tenco 2022. Il Premio Tenco è il riconoscimento assegnato dal 1974 alla carriera degli artisti che hanno apportato un contributo significativo alla canzone d’autore mondiale. «Di raffinata scrittura musicale – si legge nelle motivazioni per l’assegnazione del Premio – Claudio Baglioni, sin dalla fine degli

Teatro, musica, sport, arte. Entra nel vivo questa settimana a Pescara, la quarta edizione del Festival Dannunziano, con un focus sul tema “L’Imaginifico”. Una lunga e ricca kermesse di 9 giorni, in cui trovano spazio momenti musicali con Mario Biondi e Achille Lauro, rispettivamente il 6 e 7 settembre in piazza della Rinascita. A questi si aggiungono i concerti al teatro d’Annunzio di Sergio Cammariere (venerdì 9 con Angelo Valori & Medit Orchestra), Enrico Melozzi – sabato 10 in “Sentimento Panico” con Giuliana De Sio e Fasma – e Brunori Sas domenica 11 settembre. Quattro le sezioni della rassegna, ciascuna

“Stasera ci siamo riuniti qui per celebrare la vita, la musica e l’amore del nostro caro amico, nostro compagno di band, nostro fratello Taylor Hawkins”, le parole di Dave Grohl scandiscono tempi ed emozioni del primo dei due concerti-tributo dedicato a Taylor Hawkins, il batterista scomparso a marzo. I Foo Fighters hanno aperto con una cover di “Rock ‘N’ Roll Star” degli Oasis con Liam Gallagher alla voce solista e Dave Grohl alla batteria. “Per quelli di voi che lo conoscevano personalmente”, ha detto ancora Grohl, “sapevate che nessun altro riusciva a farvi sorridere o ridere o ballare o cantare come lui. Per quelli di

L’improvvisazione nel jazz è magia. È venirsi incontro con quelli con cui condividi il palco, segnando un nuovo arrivo per una nuova partenza. Come quello del Cammino solidale, giunto all’Aquila da Camerino attraverso 250 chilometri e quattro regioni (Marche, Umbria, Lazio e Abruzzo) per dare il via all’ottava maratona musicale del “Jazz italiano per le terre del sisma”. La manifestazione, legata anche a iniziative benefiche in favore delle aree colpite dai terremoti del 2009 e quello del Centro Italia del 2016-17, si ripropone come una vetrina su questo genere musicale. Dal 2015, circa 3.500 musicisti si sono alternati sui vari