Le ballate di sempre, le armonie e i colori di “In questa storia che è la mia”. Le proiezioni sulle pareti delle Terme di Caracalla. Il tapping del figlio Giovanni sui ricordi del Lungotevere. E una musica che sa trascendere.

Continua il tour sold out dei concerti in solitaria di Claudio Baglioni, nel suo percorso originale “Dodici note solo”, un viaggio dell’arte nell’arte, che ha debuttato a fine gennaio al Teatro dell’Opera di Roma. Voce, pianoforte e altre suggestioni strumentali,

Orologi e clessidre, ma anche nastri, forme, e colori in movimento a declinare una partita a scacchi con l’amore e con il tempo. “In questa storia che è la mia”, disponibile dal 2 giugno sulla piattaforma ITsArt, Claudio Baglioni mette in scena se