Guarda il video di Fabio Iuliano “La gente dell’Abruzzo ha gli anticorpi per risollevarsi, ma dobbiamo prevenire le infiltrazioni mafiose”. Lo ha detto Don Luigi Ciotti, presidente di Libera, presentando all’Aquila il progetto “ricostruire pulito”, l’Osservatorio Ambiente e Legalità di

Sul sito Abruzzo24ore.tv ci sono le  foto che attestano il più grande “segreto di pulcinella” dell’Aquila, le grotte artificiali al di sotto di via De Bartholomaeis,  all’angolo di via Campo di Fossa nelle vicinanze di Piazzale Paoli.  Si tratta di

Si è aperta con le note di Gilberto Gil, nell’anfiteatro romano di Amiternum alle porte dell’Aquila, la rassegna artistica «Campi sonori». E’ una delle numerose testimonianze di solidarietà che a partire dai giorni immediatamente successivi al terremoto si sono susseguite

Da una parte il bacio di Giuda nell’omonimo dipinto di Caravaggio del XVII secolo. Dall’altra la gigantografia di una foto del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, con in testa il casco dei vigili del fuoco mentre bacia un’anziana aquilana. E’

Il sindaco dell’Aquila Massimo Cialente attacca il governo per la normativa fiscale prevista dal decreto Abruzzo. Le imposte sono infatti sospese fino a dicembre nei comuni dell’Aquilano, ma dovranno essere la restituite al 100% a partire da gennaio. “Se devono

A tre mesi dal sisma che ha sconvolto il capoluogo d’Abruzzo è forte l’impatto del vertice su una popolazione stremata, in cui sono ancora decine di migliaia gli sfollati. FOCUS di Fabio Iuliano – L’Aquila Articolo pubblicato in italiano, francese,

Pe fermamme, ju tarramutu, me tà ccjie Kjù fa ju strunzu , kjù ‘ndsosto Se solo sapesse come se smorza ji farria vedè. Tengo solo trovà addò cazzo hanno missu ju bottò Se me la spalla la casa, la refaccio.

Antonello Venditti a Villa Sant’Angelo (foto: Fabio Iuliano) «solamente facendo giustizia in questo modo», conclude, «l’Italia diventerà quel paese che ci meritiamo, che sognamo e che poi… diventerà». VILLA SANT’ANGELO. «E’ solo il giorno che muore», canta Antonello Venditti davanti al

di Goffredo Palmerini L’Aquila – C’era orgoglio, coraggio e dignità civica sui volti degli aquilani giunti dalle tendopoli, dai borghi e dagli alberghi della costa abruzzese dove hanno precario alloggio per manifestare nella loro città la ferma intenzione di voler

L’AQUILA. Dalle macerie del terremoto nasce – per iniziativa dell’associazione contro le mafie «Libera», fondata da don Luigi Ciotti – un osservatorio per la legalità sulla fase della ricostruzione. Una rete locale che lavorerà in sinergia con la struttura nazionale