8 giugno 2016 Condividi

Ttip, M5s: “Regia di Juncker per velocizzare l’iter”

“Esiste il concreto pericolo che il Presidente Juncker, al prossimo Consiglio Ue, chieda un nuovo mandato alla Commissione sul negoziato Ttip, in modo da bypassare il voto dei parlamenti nazionali: chiediamo al governo Renzi di opporsi a questa gravissima ipotesi”. E’ l’allarme lanciato dal gruppo M5s al Parlamento europeo nel corso di una conferenza stampa a Strasburgo. “Avvertiamo una forte pressione – spiega Tiziana Beghin – a portare il potere negoziale al centro, all’esecutivo europeo, in modo da arrivare a decisioni prese da elites della burocrazia europea sulla testa dei cittadini. Sappiamo che Juncker è in difficoltà, ma spesso la bestia ferita e la più pericolosa. Chiedere un rinnovo al proprio mandato è un segnale di debolezza, ma non vorremmo che si arrivasse a pericolose fughe in avanti su un trattato da buttare, che distruggerebbe la nostra agricoltura, i nostri marchi di origine, le nostre peculiarità produttive. Secondo alcune voci di corridoio ci sarebbe anche il tentativo di accelerare e chiudere l’accordo entro l’anno”. Gli esponenti del movimento annunciano di aver tradotto e postato sui loro blog e sui social i documenti riservati resi noti al pubblico settimane fa da Greenpeace sullo stato del negoziato. LA CONFERENZA INTEGRALE

Tags governo, M5s, ttip, ue, Usa