L’Aquila in jazz, sabato va in scena un’altra maratona
27 Aprile 2016 Condividi

L’Aquila in jazz, sabato va in scena un’altra maratona

Tra i vicoli del centro vibrano ancora riff e armonizzazioni che, lo scorso settembre, hanno accompagnato la maratona jazz, una giornata speciale che oltre 500 musicisti hanno voluto dedicare all’Aquila e alle sue bellezze messe a dura prova dal sisma. Una passerella – ideata dal trombettista Paolo Fresu e adottata dal ministro dei beni culturali, Dario Franceschini – che ha visto artisti da tutta la Penisola partecipare a titolo gratuito per dar vita a una rassegna unica nel suo genere. Il successo di quel 6 settembre 2015 ha gettato le basi per la seconda edizione della kermesse, prevista anche quest’anno per lo stesso periodo. Un appuntamento che già vede oltre 600 musicisti prenotati, mentre altri 600 sono in lizza per il 2017.

90b8cdfdd997f9bd49235623e5f09befIl percorso verso la nuova puntata di “Jazz italiano per L’Aquila” passa per la Giornata internazionale del jazz, prevista per sabato, un’iniziativa istituita dalla Conferenza generale dell’Unesco per promuovere il dialogo, il rispetto e la tolleranza tra le nazioni. In Italia, il coordinamento delle iniziative è stato affidato all’Associazione I-Jazz che, insieme ad Itliajazz.it è impegnata a coordinare incontri e concerti. Un cartellone che vedrà protagonista anche L’Aquila: il Comune, infatti, con il Comitato Perdonanza Celestiniana, ha risposto all’appello.

La Giornata internazionale del jazz sarà introdotta, domani, da una conferenza del professor Marcello Piras, “Bill Russo. Tra orchestra, jazz e neoclassicismo”, in programma a Palazzo Fibbioni, alle 17.30 Sabato, invece, sono in programma vari momenti che animeranno una giornata completamente all’insegna del jazz: dalle 9 alle 19, si terranno lezioni- concerto su prenotazione “per neonati da 0 a 36 mesi”, curate dall’associazione “Nati nelle note” nella sede di via Vittorio Veneto 4/A; gli spettacoli all’auditorium del Parco, invece, prenderanno il via alle 10 con varie esibizioni, con apertura a cura dal liceo musicale Cotugno e andranno avanti fino alle 21, quando si esibirà il Giorgio Ferrera Trio, un concerto a cura della Società Barattelli. Alle 11, è previsto un concerto dell’Ensemble Season’s Trees .

Forse, l’appuntamento più atteso è quello promosso dai Solisti aquilani, in collaborazione con il conservatorioCasella. Alle 18.30, si è esibirà il pianista abruzzese Paolo Di Sabatino, insieme all’ensemble dei Solisti con Federico Cardilli e Vanessa Di Cintio (violini), Luana De Rubeis (viola) e Giulio Ferretti (violoncello). Il confronto musicale è sulle note di “Da un italiano all’Argentina con gli occhi del jazz”, con musiche originali di Paolo Di Sabatino, Carlos Gardel o Nino Rota per un arrangiamento curato dallo stesso Di Sabatino.

«Il nostro intento è quello di coltivare un terreno fertile per la musica jazz, capace di stimolare sempre più interesse e attenzione», ha spiegato, ieri, Alfredo Moroni, vice presidente e coordinatore del Comitato Perdonanza. «Un filo conduttore che accompagnerà tutti gli eventi legati a questo genere musicale che sta dando tanto per L’Aquila».

arton7430La giornata di sabato sarà scandita da appuntamenti musicali dalla mattina con le scuole fino a tarda sera, con palchi allestiti in vari punti della città Questi i principali appuntamenti. Si parte da Aperitivo in jazz al centro danza Mud in via Ulisse Nurzia (ore 18.30). Iniziativa analoga al Public Enemy di piazza Chiarino col Blue Jazz Trio (19.30). A seguire The Italian Swingin’ Duo. Il chiostro della Fenice al parco del Castello ospita dalle 20 Fabrizio De Melis e Gipsy Tulipan’s Trio. Al cinema Rex dalle 21 va in scena L’Aquila Jazz Quartet. All’enoteca Garibaldi (ore 21) sarà la volta del Triple X Jazz trio e del dj Inobeat. Anche l’Enoteca Punto G di Coppito ospiterà un trio jazz.

di Fabio Iuliano – fonte il Centro