L’Aquila, il corteo tra le transenne anti-terrorismo
31 marzo 2018 Condividi

L’Aquila, il corteo tra le transenne anti-terrorismo

Le transenne in cemento, poste come misura anti-terrorismo, costringono a fare a piedi qualche metro in più rispetto alle scorse edizioni. Per raggiungere San Bernardino, punto di partenza e arrivo della processione del Venerdì Santo, passi attraverso strade che a nove anni dal sisma ne recano intatto l’odore delle ferite. Una volta in Basilica è l’incenso a riempire l’aria, quasi a fare da contraltare al chiacchiericcio di preparazione dei simulacri che poco assomiglia a quello che ci si aspetta debba accompagnare un corteo solenne. Forse, però, anche questo chiacchiericcio è un modo per ritrovarsi, intorno a un rito di morte e rinascita. E il Miserere ha un suono più soave se rischiarato dalla luna piena, a fare capolino tra la pioggia leggera.

Fonte: il Centro