Russia-day all’Aquila, l’intesa sul filo di musica e cultura
3 gennaio 2016 Condividi

Russia-day all’Aquila, l’intesa sul filo di musica e cultura

L’Aquila inizia il nuovo anno nel segno di un gemellaggio inedito. Lunedì 4 e martedì 5 gennaio, l’Auditorium del Parco del Castello ospiterà il primo appuntamento nazionale dedicato alla comunità russa residente in Italia: il “Russia day”. «L’obiettivo principale di questa manifestazione», spiegano dalla Fondazione Italia- Russia, «è quello di evidenziare l’importanza delle relazioni sociali tra i due Paesi e la sua valenza dal punto di vista dell’integrazione socio-culturale e commerciale». Lo spirito di “Russia day” è un percorso culturale, un viaggio itinerante per la diffusione della cultura russa in Italia.

A tal proposito vengono scelti luoghi sempre diversi. Il programma dell’evento è orientato verso un’ampia presentazione tutta da “gustare”, non solo a livello enogastronomico ma anche uditivo e visivo; in particolare vengono promossi spettacoli di arte popolare russa con gruppi, cori, cantanti e musicisti di rilievo. Nell’arco della due giorni, verranno proiettate immagini relative al territorio russo per promuovere la conoscenza dei luoghi turistici. Inoltre, sarà allestita un’esposizione di souvenir e un’area espositiva sarà riservata ai prodotti tipici provenienti dalla cultura alimentare russa.

Ovviamente non mancheranno la tradizionale vodka e il the dal classico samovar. L’appuntamento principale è il concerto di Vladimir Denissenkov (famoso fisarmonicista e compositore russo), in programma lunedì alle 21. Un mix di buona musica e spettacolo. I virtuosismi quasi “circensi” del fisarmonicista, che sa unire tecnica e sentimento, diventano tutt’uno col suo strumento, creano sempre atmosfere di grande impatto sonoro ed emotivo. “Russia day” viene organizzato nel capoluogo grazie alla sinergia tra l’associazione culturale “Viva la solidarietà” e “Studio 61 eventi” con il patrocinio della Fondazione “Centro per lo sviluppo dei rapporti Italia-Russia”. (fab.i.)

Fonte