Abruzzo, 17 delegazioni ai Mondiali studenteschi di sci
19 febbraio 2016 Condividi

Abruzzo, 17 delegazioni ai Mondiali studenteschi di sci

Diciassette delegazioni, oltre 650 accreditati tra atleti e accompagnatori, pronti a dare il meglio tra le nevi dell’Aquilano, in uno dei comprensori a sud d’Europa. Manca ormai poco ai campionati mondiali studenteschi di sci, in programma dal 21 al 27 febbraio, una delle manifestazioni più attese del calendario agonistico federale. Anche al netto dei campioncini di rientro dai quasi concomitanti Giochi olimpici giovanili di Lillehammer (Norvegia), il livello tecnico delle gare in programma è piuttosto alto. L’evento è organizzato dalla “International school sport federation”, dal ministero dell’Istruzione e dall’Ufficio scolastico regionale per L’Abruzzo. Una kermesse multicolore che vede in gara atleti-studenti nati fra il 1998 e il 2002, ossia alunni delle scuole medie (categoria C1) e delle scuole superiori (categoria C2).

Gli atleti in erba si daranno battaglia nelle specialità di sci alpino (slalom speciale e slalom gigante) e sci nordico individuale su un anello di 5 chilometri, per le categorie medie e superiori femminile e maschile e 6-8 chilometri per la categoria 2 maschile. La staffetta sarà riservata soltanto alla categoria 2. Tutte le gare di sci alpino saranno disputate nelle stazioni di Campo Felice e Monte Magnola (Ovindoli), mentre le gare di sci nordico avranno luogo nel centro Fondo “Cento Monti” sulla piana di Campo Felice (Lucoli). Nel week end è previsto l’arrivo delle prime delegazioni.

Questi gli Stati rappresentati, oltre all’Italia: Russia, Slovacchia, Svizzera, Scozia, Germania, Croazia, Belgio (due rappresentanze), Inghilterra, Spagna, Belgio (due rappresentanze), Francia, Turchia, Estonia, Bielorussia. Ancora in forse la partecipazione del Cile, mentre sembra lontana l’ipotesi di una selezione dell’Iran, anche se il canale diplomatico tra il Ministero e l’organizzazione sportiva del Paese mediorientale è tuttora aperto. Domani il tripode verrà acceso alle 17.30 nella cerimonia a Fonte Cerreto, contestualmente all’inaugurazione delle corse notturne della funivia del Gran Sasso. La cerimonia d’apertura è prevista sette giorni dopo nel centro storico dell’Aquila, scelto a simbolo del terremoto del 2009. Quella di chiusura, invece, si svolgerà a Rocca di Mezzo, sede del quartier generale.