3 Febbraio 2008 Condividi

Come la stampa popolare diventa impopolare

arrivederci_big.jpgI

l gossip sui giornali non tira più. Almeno in Germania, dove le vendite della stampa popolare, che per decenni ha esercitato grande influenza sull’opinione pubblica, sono in caduta libera. Da un ampio servizio del settimanale Der Spiegel emerge che negli ultimi sette anni le tirature della ‘Boulevardpresse’, la stampa di strada, come è spregiativamente chiamata in Germania, sono crollate di circa un terzo.

Bild’ è passato da 4,2 alle attuali 3,3 milioni di copie vendute, con un calo del 22 per cento; peggio è andata alla sua edizione domenicale, ‘Bild am Sonntag’, che ha perso il 29,6 per cento, scendendo da 2,4 a 1,7 milioni di copie. Un vero salasso ha subito il berlinese ‘BZ’, la cui tiratura è scesa da 267mila a 183 mila copie (-31,3 per cento). Stesso andamento per il quotidiano di Colonia ‘Express’, con il 30 per cento di copie in meno e una tiratura passata da 300mila a poco più di 200 mila copie.
In lieve aumento sono invece le tirature dei grandi quotidiani nazionali come ‘Sueddeutsche Zeitung’ e ‘Frankfurter Allgemeine Zeitung’, a dispetto del prezzo di vendita -rispettivamente 1,70 e 1,60 euro- che è tre volte superiore a quello di ‘Bild’.
Gli esperti spiegano che il lettore tedesco di gossip, cronaca nera e sport preferisce tenersi aggiornato su internet e alla televisione. Mentre la tv pubblica continua a essere molto paludata, le emittenti private offrono uno spazio sempre più ampio ai temi finora appannaggio della carta stampata popolare. Nonostante tutto, rileva lo ‘Spiegel’, i giornali più seri e prestigiosi dedicano uno spazio sempre maggiore al gossip. Il settimanale di Amburgo, però, avverte che ormai “nelle redazioni dei giornali sensazionalistici domina una cosa sola: la percezione della crisi”. (fonte: Agi)