5 agosto 2009 Condividi

Terremoto: Matera, poche idee ma confuse

 105-barbara-matera-105

L’europarlamentare non annuncia nessun aiuto per l’Abruzzo

Guarda il video su Abruzzo24ore.tv

L’AQUILA.   Visita lampo dell’europarlamentare del Pdl Barbara Matera che, accompagnata dal coordinatore provinciale del partito, Massimo Verrecchia ha fatto visita ai degenti del reparto di Oncologia. «Ho messo la mia persona  sull’alto scranno del Parlamento europeo solo il 14 luglio», ha detto, «ma sono convinta che a settembre potrò dirvi molto di più».

 La  Matera ha voluto salutare i ricoverati e il personale medico e paramedico dell’ospedale dell’Aquila. «Sono qui», ha detto  «per conoscere gli la realtà, una città pesantemente colpita dal terremoto che si sta lentamente rialzando. E proprio questo ospedale rappresenta la testimonianza più evidente di quanto si stia lavorando e delle difficoltà che si incontrano per tornare alla normalità».

berlusconi-24In una conferenza stampa improvvisata nel cortile antistante il pronto soccorso, davanti ai degenti in attesa sotto il sole, l’ex showgirl ha parlato del San Salvatore come testimonianza reale dell’impegno del governo Berlusconi per la ricostruzione. «Il reparto che ho visitato», ha detto, «è espressione eccellente di una macchina “ricostruttiva” che si è messa a lavorare dal giorno dopo del sisma». La Matera è stata accolta dall’assessore alla Sanità della Regione Abruzzo, Lanfranco Venturoni, e dal direttore della Asl, Roberto Marzetti. Al reparto di Oncologia l’europarlamentare ha consegnato ai degenti, insieme allo scrittore e regista di origini pugliesi, Fabio Salvatore, alcune copie del libro «Cancro, non mi fai paura», scritto dallo stesso Salvatore. Incalzata dalle domande sull’effettiva efficienza logistica e organizzativa dell’ospedale, la Matera ha ribadito più volte l’impegno del governo Berlusconi nel terremoto, dando ai presenti l’impressione  di non gradire affatto domande di questo tipo.

Presentando la sua candidatura, Berlusconi aveva detto:

  « Barbara Ma­tera è laureata in scienze politi­che, me l’ha consigliata Gianni Letta, è la fidanzata del figlio di un prefetto suo amico. Ecco, ha fatto una parte in Carabinie­ri 7 su Canale 5, ma mai la veli­na.»