Mi chiamo Fabio ma una volta mi chiamavo Aine di Berucci e, a chiunque incontrassi, dicevo appunto: “Mi chiamo Aine di Berucci e ho cinque anni e mezzo”*. Erano tempi difficili, quelli. Una volta un bambino ha cercato di vendermi un

Immagina di avere un cantante preferito e una canzone preferita. E immagina che il prodotto maggiormente rappresentativo della tua attività sia utilizzato dal tuo cantante preferito – nella tua canzone preferita – come metafora delle contraddizioni del nostro tempo. Immagina

“Fiter Bajram”, la fatica è ormai alle spalle. L’alba di questa mattina ha richiamato musulmani nelle piazze e nelle moschee di tutto il mondo per festeggiare la fine del Ramadan. Id al Fitr. La certezza che sarebbe stata nella mattinata

F.i.g.a. ecco… a scrivere così pare brutto iniziare un pezzo e non me ne vogliano i movimenti #MeToo e via dicendo. Se lo faccio, è per puro dovere di cronaca. Perché F.i.g.a. è la prima cosa che ho visto entrando

“Tranquillo… scrivi quello che vuoi… faccio tutto alla luce del giorno… tranne la notte…”. Ecco, uno come Francesco “Checco” Cianca te lo vedi tranquillamente davanti alla consolle del karaoke, in una mano il microfono nell’altra un bicchiere di gin e