Una macchina sventrata dal guardrail della Statale 16, due vite perse e un’altra spezzata: quella di Mattia, il giovane guidatore vastese che, dopo un duplice incidente mortale, non solo dovrà per sempre fare i conti col rimorso di non esser

Politici in prefettura: promessi interventi per 600mila euro. Fuori sit-in di lavoratori Telespazio e familiari delle vittime di Fabio Iuliano – fonte: il Centro

Il vetro in frantumi, i rumori dalla Statale e le urla di una donna a bordocampo: «Aiutateci, due persone sono state investite». Bastano pochi istanti e lo scenario di una normale partita di Promozione tra San Gregorio e Pontevomano diventa

Vivere nel cuore di chi resta vuol dire non morire mai». Il monitor della camera mortuaria proietta le parole di chi ha conosciuto e amato Alessia Di Fabio la 17enne di Scafa vittima dello schianto di Alanno, nella notte tra

Sacco in pelle scura, guantoni Everlast. Fasce azzurre da avvolgere strette intorno alle dita. E un sogno da rincorrere gancio dopo gancio, jab dopo un montante. Tutti i santi giorni. Almeno due ore al giorno, nella palestra di Luciano Di

PESCARA. Si è parlato per mesi di quella terribile domenica 28 luglio dello scorso anno, in cui un pullman, sfondando una barriera del tratto appenninico dell’A16, finì giù dal viadotto Acqualonga a Monteforte Irpino in Campania, causando la morte di