Teatro, recitazione innanzitutto, ma anche scrittura creativa, musica, improvvisazione. Tutto questo in 120 metri quadrati, un singolo locale diviso con tendaggi fonoassorbenti, all’interno del quale verrà allestito un palcoscenico. La creatività di due associazioni giovanili “Ricordo” ed “Est Est” riporta

«Vossignoria non muoia signor mio, pigli il mio consiglio, badi a vivere, ché non può fare l’uomo peggiore bestialità in questa vita del lasciarsi morire così alla babbalà, senzaché nessuno lo ammazzi né altre mani lo finiscano fuorché quelle della

Miguel de Cervantes, nello scrivere il suo Don Chisciotte non poteva certo immaginare quanta fatica si fa nel portare in scena le gesta del fantastico hidalgo. Specie se a provarci è una comunità di disabili, i cui volontari hanno poca