di Fabio Iuliano ’AQUILA. Dopo aver inseguito, per nove mesi, i loro dj tra centri commerciali, sagre di paese, feste patronali o nei locali dell’hinterland i giovani del capoluogo riscoprono uno spazio a due passi dal centro storico, il «Gretagarbo». Un appuntamento, quello del sabato, che ha visto in pista centinaia di persone, tra loro anche i rugbisti di fama internazionale, Carlo Festuccia e Andrea Lo Cicero – uno aquilano, l’altro aquilano acquisito – entrambi in forza al Racing Paris. E poi la bella Roberta Scardola, alias Carlotta dei «Cesaroni», sulle note dei dj Aria e Stefano Cappetti. La discoteca

Infuocata assemblea nella tensostruttura di Paganica, restano da sistemare 1.300 nuclei. Si è discusso anche del caso del barbiere di 103 anni rimasto senza abitazione. Galletti (Onlus): i disagi emergono dopo 9 mesi di Fabio Iuliano L’AQUILA. Cresce la protesta dei cittadini delle frazioni per i ritardi sulle assegnazioni degli appartementi antisismici. Atmosfera rovente, ieri pomeriggio, nella tensostruttura di Paganica, all’interno dell’area che ospitava le giostre, dove il problema degli alloggi per i single, gran parte dei quali anziani, è venuto fuori in tutta la sua drammaticità, con quasi 1.300 nuclei ancora da sistemare nel capoluogo. «Che volete fare di

di Fabio Iuliano L’AQUILA. Tira in ballo Cassandra, la profetessa inascoltata della mitologia greca per ribadire che la temuta fuga dall’ateneo aquilano non c’è stata. Allo stato attuale, il magnifico rettore Ferdinando di Orio può infatti annunciare quasi 20mila iscritti nel primo anno dopo il sisma.  Sono 19.627, per l’esattezza, gli iscritti registrati dalle segreterie al 15 gennaio, appena settemila in meno rispetto ai 27mila dell’anno precedente. Addirittura entro maggio potrebbero diventare quasi 23mila, una volta conclusa la valutazione di pratiche relative a trasferimenti e specializzazioni.

di Fabio Iuliano L’AQUILA. Non c’è posto per la badante nella casetta di legno, così Augusto Iovenitti , anziano residente di Tempera, è costretto a vivere da solo nel suo Map che si trova alle porte della frazione e questo, nonostante delle difficoltà motorie che lo costringono sulla sedia a rotelle. La famiglia del signor Augusto, 91enne, si è presentata al rituale colloquio per l’assegnazione chiedendo una sistemazione anche per la badante, Violeta Miteva , di nazionalità bulgara, assunta a luglio. «Ci hanno obiettato», ha spiegato il genero Gabriele Tibaldi , «che la donna non lavorava per noi prima del

L’AQUILA – G.L. ha trentaquattro anni. Dal 23 dicembre risiede con sua madre in uno degli alloggi del piano C.a.s.e, abita sulla via dedicata a De Andrè, proprio a chi in tante delle sue canzoni ha parlato degli ultimi, dei più deboli, di chi si è visto negati i propri diritti. Un po’ come G. che vive su una sedia a rotelle e che dopo 8 mesi e mezzo passati rimbalzando fra vari hotel della costa e una delle caserme cittadine, si trova ora in una “gabbia dorata” dalla quale non riesce ad uscire. Il suo alloggio, infatti, è al

Dal blog di Giustino Parisse:  “Due sere fa, rientrando nella mia casetta di legno ho acceso la televisione e ho visto alcune immagini che arrivavano da Haiti. Un anno fa avrei forse guardato in maniera distratta, archiviando nella mia mente quelle immagini  come testimonianza di una delle tante tragedie del mondo. Dopo il sei aprile è cambiata la percezione dei fatti. In quelle case devastate ho rivisto le case della mia Onna , dell’Aquila e degli altri paesi distrutti. In quella gente in fuga , disperata , ferita e senza meta ho rivisto la nostra e la mia disperazione. Le cronache ci

di Fabio Iuliano “Siamo pronti a mettere a disposizione di tutto il mondo, e degli haitiani in particolare, l’esperienza che abbiamo acquisito nell’ambito della ricostruzione in Abruzzo”. Il capo della Protezione civile, Guido Bertolaso, coglie l’occasione della cerimonia di consegna dei Moduli abitativi provvisori a Sant’Eusanio Forconese (Aq), per fare il punto sui primi soccorsi intervenuti nella tragedia di Haiti. “Entro 48 ore la situazione sarà delineata e saremo in condizione di definire la squadra di soccorsi che resterà al lavoro”. Bertolaso, ha inoltre assicurato che “l’Italia resterà ad Haiti anche quando le telecamere si saranno spente, perché ci sono

Viaggio negli uffici Fintecna avamposto della ricostruzione di Fabio Iuliano (fonte il Centro) L’AQUILA. La gestione delle pratiche per i contributi per la ricostruzione, i rapporti con i privati e con gli uffici tecnici dei Comuni dentro e fuori il cratere. E poi il call center per le immancabili richieste di spiegazione. Nella palazzina C1 della scuola ispettori e soprintendenti della Guardia di finanza a Coppito c’è l’avamposto burocratico per gli interventi di riparazione delle abitazioni danneggiate dal terremoto.

Forte scossa ad Haiti

Guarda: Cnn le prime foto arrivano dai cellulari PORT AU PRINCE (HAITI) – Un sisma, di magnitudo 7.0 (quello che ha colpito L’Aquila a confronto era di 6.3), ha colpito Haiti provocando, secondo testimoni, morti e feriti. Lanciato un allarme tsunami. Tre le scosse, la prima, la piu’ violenta sarebbe durata un minuto. La popolazione si e’ riversata in strada, difficili le comunicazioni. Testimoni parlano di caos totale. Tra gli edifici crollati anche un ospedale. L’ambasciatore di Haiti negli Usa ha parlato di ‘enorme catastrofe’. Obama: gli Usa sono pronti ad aiutare Haiti. (ANSA)