La ricostruzione non ha quasi mai i volti della classe politica, imprenditoriale o quello dei portatori di interesse chiamati a fare scelte importanti nell’ambito della scansione di tempi, mezzi e risorse a servizio dei vari cantieri. Protagonisti della ricostruzione post-sisma

“Happy end” di Michel Haneke ha chiuso in bellezza la prima parte del programma del festival cinematografico degli aquilani. Dopo due mesi di proiezioni di altissima qualità seguite da un pubblico affezionato e numeroso che ha riempito ogni giovedì il

«Il signor Presidente affida a questa lettera i sensi della sua ideale partecipazione alle celebrazioni». Con queste parole l’ufficio relazioni esterne del Quirinale ha risposto, per conto del presidente Sergio Mattarella, all’invito di padre Giuseppe De Gennaro a partecipare a una delle sette

Pareti che scivolano al centro dello studio. Come le porte della percezione descritte dalla distopia di Aldous Huxley, in omaggio a uno dei versi che hanno fatto di William Blake uno degli ispiratori di tanti autori del rock contemporaneo. Pareti

Torna oggi all’Aquila, lo scrittore friulano Pino Roveredo, stavolta per presentare il suo libro Tira la bomba (Bompiani). «Dal 2009, quando visitai il centro distrutto dal sisma insieme a Roberto Vecchioni», sottolinea, «cerco di ‘timbrare il cartellino’ da queste parti

In principio era il Boss. Da lì è partito tutto. Da lì parte ancora tutto. Ma è l’inizio. Solo una delle porte di accesso a una città vecchia che si ritrova per un brindisi di auguri diffuso. Tanto più che

Si sono presentati alla città con il marchio di intrattenimento “Club crawl” e hanno organizzato una serata alternativa e misteriosa al Rockers, sulle suggestioni di Eyes wide shut, con tanto di maschere a tema, musica new wave e alternative anni

Innovazione, ricerca, progetti di sviluppo sostenibile e progettazione europea. Mesi significativi per l’Abruzzo che è stato un laboratorio sperimentale su come declinare al meglio le politiche comunitarie e le iniziative di formazione. Questo l’obiettivo dei quattro forum promossi dal Dipartimento

Un primo piano di riforma dell’Agea – l’agenzia per le erogazioni in agricoltura – tra le priorità del prossimo Consiglio dei ministri, in programma venerdì prossimo a Roma. È questo quanto ha assicurato il ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina,

Il segreto è tutto lì: tirare fino alla sirena di una vicina industria che suona alle 12 in punto, perché sai che di lì a poco si mangerà. Cassette di plastica a fare da tavolo e una scala di alluminio