progetto aurora edizioni from Mirko Zanona on Vimeo Tra i banchi di scuola, tra i corridoi a ricreazione, quegli attimi scanditi da un panino dal condimento improbabile e l’odore di gesso che avevi anche dentro le ossa. Avevamo imparato a

Vogliamo presentarvi delle persone le cui vite faranno per sempre parte della città di Parigi. Sono nostri fratelli e tre settimane fa queste persone sono state private del palco e vogliamo offrirgli il nostro questa sera. Date il benvenuto agli

Schedati tutti i passeggeri di voli europei interni ed esteri, controlli sul web dei contenuti, accesso anche alle chat non convenzionali (come quelle che si servono delle console per videogiochi). Sono alcuni punti del piano Ue per la sicurezza e
No, per me non è la stessa cosa. Non ce la faccio a mettere questi nuovi attentati in relazione con altri episodi simili capitati in altre parti del mondo. Sharm el Sheikh, Beirut, Ankara e via indietro fino alla terribile

Un viaggio sui tetti della Défense con un drone fuori dal commercio. Lo spazio aereo è vietato e quindi si tratta di un documento unico. Prospettive mozzafiato con uno sguardo inedito  

#Ioleggoperché

  “Se una società basata sul mito della produttività (e sulla realtà del profitto) ha bisogno di uomini a metà – fedeli esecutori, diligenti riproduttori, docili strumenti senza volontà – vuol dire che è fatta male e bisogna cambiarla. Per

Police stopped my brother again, quando la musica ridisegna la società da una prospettiva diversa. Quello della militarizzazione della polizia è un tema complesso che riguarda gli Usa, così come qualsiasi altra Nazione. Ecco una riflessione di Salvatore Santangelo che

Essere musulmano

Molti anni fa mi trovavo in Brasile davanti alle cascate di Iguazu con un missionario italiano e gli chiesi: “Perché ci sono tante religioni se c’è un solo Dio?” “Vedi queste cascate? Noi le guardiamo dal Brasile, c’è chi le

Porte de Vincennes

A Porte de Vincennes avevo l’ostello. Ricordo quel microcosmo di bazar e negozietti, dal boulanger al salon de coiffure (all’epoca ne avevo bisogno più di adesso). Da e per la metro 1, ogni giorno, a piedi o coi rollerblades. Era