Prima il fulmine a ciel sereno sul lago di Scanno, poi le nuvole. Domenica sera, il comitato organizzatore di Xterra aveva divulgato sulla pagina Facebook dell’evento una nota relativa alla possibilità che la prova del circuito di triathlon off road

Nuoto, corsa, bici senza soluzione di continuità. Fino a qualche anno fa, la parola “Iron-man” faceva pensare più che altro a un supereroe della Marvel. Poi la kermesse del 70.3 (il numero indica le miglia complessive delle tre prove –

Una festa di sport cui fanno da contraltare la delusione degli atleti per l‘annullamento della gara di nuoto, causa maltempo, e i problemi alla viabilità in città e in provincia a causa della prova di ciclismo. A questo si aggiungono

Torna domani a Pescara per il sesto anno Ironman 70.3 Italy, la gara internazionale di triathlon che vede impegnati gli atleti su un percorso composto da nuoto (1,9 chilometri) bici (95 chilometri) e corsa (21 chilometri). Questa mattina il benvenuto

 Pescara è la prima località in Italia ad ospitare l’Ironman, la gara di triathlon più famosa al mondo. La scelta di Pescara e dell’Abruzzo come prima edizione italiana dell’evento non è casuale, infatti l’organizzazione dell’Ironman è nota per scegliere le location

Belle sensazioni a Castiadas. Il #Motasemperteam si è presentato all’appuntamento con il primo triathlon della costa sud est, chiudendo la prova con il tempo complessivo di 2 ore e 45 minuti. Una gara nelle splendide acque di Costa Rei, con una

Il paese e gli operatori turistici di Castiadas (Cagliari) sono dovuti correre velocemente ai ripari per poter ospitare il gran numero di triatleti che ha chiesto di alloggiare in zona. Completate le disponibilità del Garden Beach, struttura di riferimento e

Quarantadue chilometri e tremila anni di storia sotto i piedi. Un tuffo nella città eterna, ma anche tra i miei ricordi personali.Partenza davanti ai fori imperiali. Seconda onda. Mi metto in fila mentre annunciano il via imminente dell’handbike. C’è anche

Il solo pensiero di dover correre una maratona può incutere timore. Un evento talmente spaventoso da farci rinunciare per sempre all’idea di provare. Un vero peccato, perché sono proprio quelle paure a rendere la maratona così soddisfacente. Una maratona rappresenta

Oltre sedicimila podisti in arrivo da 115 Paesi: sono questi i numeri della ventiduesima edizione della Acea Maratona di Roma, in programma domenica 10 aprile. Gli italiani sono 9.251, gli iscritti di altre nazioni 7.513, per un totale di 16.764