“Domani potresti pregare per me senza piegarti”
28 agosto 2018 Condividi

“Domani potresti pregare per me senza piegarti”

“Domani potresti pregare per me senza piegarti” recitano alcuni migranti prima di mettersi in mare. Ci hanno spiegato che nell’Islam l’unica preghiera in cui non ci si piega è quella per i defunti.

Come effetto delle politiche di immigrazione negli ultimi anni (e quindi non solo col governo Conte) una persona su 12 muore nel Mediterraneo. Con Mare Nostrum si era arrivati a 1 su 64.

Così Remo-Babacar ci fa unire le mani, mostrandoci che si può pregare insieme, nella stessa lingua, con gli stessi gesti pur con credo e origini diverse.