L’energia di una jam session
12 aprile 2018 Condividi

L’energia di una jam session

Il ritmo, i testi, l’energia di un istante. Un assetto minimale da palco: sgabello, chitarra, pianoforte. Note assortite, tra ore di prova e improvvisazione. Così martedì alla Foruli Jam Session, così questa settimana a “Fratelli – il Bacaro”. Nei suoi primi dodici mesi di vita, sul piccolo palco del locale ” si sono alternati quasi cento artisti, se si contano anche i musicisti di supporto. Tanti nomi piccoli e grandi dell’underground cittadino, accanto a ospiti ben stagionati, come Erriquez dei BandabardòPino Marino o Tricarico.

Giovedì 12 aprile, a un anno esatto dall’inaugurazione, ci sarà un lungo concerto in omaggio al “Fratelli live”, il format dal vivo che ha scandito la vita del locale, a ritmo di uno o due concerti a settimana, almeno.

Tutto è nato da un’idea dei fratelli Pierluigi e Gianluca Ferrini, titolari del locale di via Roio, a due passi da piazza Duomo.

Insieme hanno coinvolto Francesco Di Cicco, cantautore, anche lui nella line up della serata, insieme al contrabbassista Fabrizio Pierleoni.

Giovedì c’è la serata anniversario, a partire dalle 18, con l’esibizione di tanti artisti che hanno già calcato la scena in questo primo anno. Una lunga scaletta che vede impegnati anche Riccardo Amadei e les Patis, Jimmy Ingrassia, Fabio Iuliano, Fabrizio De Melis, Annalisa Andreoli, Marco Rotilio, Simone Coccilia, Les Petits Papiers, Marco Sonaglia, Fernando Alba, Luca Tudisca, Giuseppe Signori e Annalisa Panone, Vincenzo Salamone.

30656943_603457300001269_865873245550114311_n