Band si sfidano in un contest in diretta streaming
15 dicembre 2017 Condividi

Band si sfidano in un contest in diretta streaming

«La chitarra se vuoi te la carico anche con 5-6 effetti, poi però sarebbe meglio sentire un elefante di cantare». Bei tempi quando i pomeriggi si misuravano a schitarrate da Marcellino (Musicaviva) e Michele (Musicando). Entrambi avevano un negozio in centro a ridosso di piazza Duomo. Gli appassionati di musica ci passavano ore e ore a chiedere consigli su questo o quell’amplificatore, pedale o set di percussione. Musicaviva di Marcello Bernardi è tuttora un punto di riferimento per giovani di tutte le età alle prese con gli strumenti. Michele Babbo, che in passato si occupò di “fare i suoni” a gente del calibro di Michel Petrucciani, per un po’ di anni non si era visto sulle scene musicali dell’Aquila. Salvo poi, organizzare una riuscita jam session a fine estate con la collaborazione del bar del Corso. E ora, con la naturalezza che lo contraddistingue (la battuta sull’elefante che canta è nelle sue corde), si è messo alla direzione artistica di un contest interessante e innovativo.

“StreamingWorldMusic Contest” è un programma concepito per dare risalto alle numerosissime band musicali presenti sul territorio. Sui vari palchi dell’Aquilano, si esibiranno artisti e gruppi provenienti dalle più svariate esperienze musicali. Tutte le esibizioni dei gruppi o dei singoli artisti saranno rigidamente dal vivo e trasmesse in diretta streaming per raggiungere un pubblico che vada al di là dei confini regionali o cittadini. La musica, che è sempre stata per i giovani un veicolo importantissimo di valori, acquisisce in questo caso anche una rilevanza sociale che mira a ricreare, in questa fase post-terremoto, un luogo d’incontro e di socializzazione.

La collaborazione con il canale digitale StreamingWorldTv garantirà la promozione dei gruppi su Internet e sul magazine dell’associazione Fratelli d’Arte, promotrice della kermesse, con cadenza settimanale da stasera al 28 febbraio. L’iniziativa rientra in un più ampio progetto di sostegno sociale e valorizzazione dei giovani aquilani, così come ricordato dall’assessore alle Politiche sociali Francesco Bignotti nella conferenza di presentazione, insieme ad Annamaria Bonanni, referente di Fratelli d’Arte e a Gianfranco Di Giacomantonio. Si parte stasera alla Capannina dello Zio con il concerto di Zio Rufus the Funky gallo band, mentre mercoledì 20 sarà la volta dei Dip Parpol, altro storico gruppo cittadino il cui nome è “vagamente” ispirato al mitico gruppo di Ian Gillan. Giovedì 28 dicembre sarà la volta degli Yawp, gruppo alternative rock, al Pocoloco.

Fonte