Incendio sul Morrone, l’appello di una giovane
30 agosto 2017 Condividi

Incendio sul Morrone, l’appello di una giovane

L’incendio sul Morrone continua, e la gente che vive in zona è sempre più in difficoltà. Queste le parole di una giovane della zona:

“Sabato 19 agosto un devastante incendio è stato acceso sul monte Morrone, nei pressi di Sulmona, facente parte del Parco Nazionale della Majella, uno splendido parco in cui sono presenti numerose zone di riserva naturale integrale, con numerose specie protette sia animali che vegetali, frutto di decine e decine di anni di protezione e di ripopolamento. Un rogo che purtroppo è sfuggito dal controllo dei Vigili del fuoco, nonostante l’ingente impegno nello spegnerlo. Né l’utilizzo di canadair, né di elicotteri, ad oggi, sono riusciti a fermare le fiamme e, al momento, sono circa 900 gli ettari andati letteralmente in fumo. Migliaia gli animali arsi vivi, selvatici e non, come le mucche nei pascoli. Centinaia gli animali riversati nel centro abitato, come i lupi.

Molti uomini e donne civili e umili cittadini hanno agito come volontari per cercare di limitare i danni; da ieri, tuttavia, vi è il divieto assoluto per i civili di avvicinarsi alle zone interessate dall’incendio. Tutto questo disastro sta avvenendo nella totale indifferenza da parte dei maggiori TG e delle istituzioni nazionali, nonostante le richieste avanzate alle varie redazioni e nonostante gli appelli di aiuto delle nostre istituzioni locali. Vorrei, con questo messaggio, sensibilizzare l’Italia intera circa questo inferno che ci sta portando via quanto di più bello avevamo in questa zona. Vi chiedo di far girare in tutta Italia il mio messaggio. Grazie, da una semplice ragazza con il cuore a pezzi”.