L’Aquila torna a correre nel nome di Miguel e Michela
15 settembre 2016 Condividi

L’Aquila torna a correre nel nome di Miguel e Michela

Sette anni fa, in una fredda e uggiosa domenica di ottobre, alcune decine di podisti avevano attraversato la zona rossa, come pochi avevano fatto prima, da quando il centro dell’Aquila era stato ridotto in macerie dal terremoto. La prima corsa di Miguel e Michela aveva il sapore di chilometri accumulati nel silenzio. Un tributo a una città in ginocchio, nel ricordo di due giovani atleti le cui storie sono diventate un simbolo per generazioni. Da una parte Miguel Benancio Sanchez, il desaparecido argentino che amava correre e scrivere poesie. Aveva 25 anni quando gli bendarono gli occhi e lo infilarono sul Ford Falcon nero, triste e ricorrente presenza di quegli anni infami governati da una feroce dittatura, in un’epoca in cui si spariva per niente, per fare politica, per difendere i diritti delle persone o semplicemente per avere un amico “sbagliato” o finire su un’agenda telefonica “pericolosa”. Di lui non si seppe più nulla.

Dall’altra Michela Rossi, triatleta dipendente della Thales Alenia, scomparsa nel terremoto. Quasi dieci chilometri, da Collemaggio a Collemaggio, passando davanti a tanti luoghi simbolo del capoluogo. La villa Comunale, ma anche il Duomo, San Bernardino, il Castello. E poi, via XX settembre, la Casa dello Studente, il ponte Belvedere. La Corsa di Miguel e di Michela, però, non sarà una gita turistico-podistica. È un modo per guardarsi intorno, per riflettere, ma anche per incontrare lo sguardo di chi quei posti li vive quotidianamente, di chi c’era quella notte, di chi non deve essere lasciato solo.

L’ottava edizione è in programma sabato nell’ambito di un evento che mette insieme quattro competizioni distinte. L’appuntamento è per le 14 al piazzale di Collemaggio. Si parte, anche stavolta, con la Campestrina della Perdonanza (37ª edizione). La corsa è riservata ai bambini e ragazzi da 0 a 15 anni, che verranno suddivisi in cinque categorie e percorsi ridotti. Seguirà la seconda Edizione del “CorrinsiemeaNoi”, una corsa aperta ai ragazzi disabili, ai loro partner, e accompagnatori.Alle 16 l’appuntamento con la Corsa di Miguel e poi la sesta staffetta delle scuole medie dell’Aquila e del comprensorio, abbinata al Palio dei Quarti Aquilani. Si tratta di una gara 8×400 che si svolge sul piazzale di Collemaggio.

di Fabio Iuliano – fonte