Y.A.W.P. al Parcobaleno, tra musica e inclusione
20 agosto 2016 Condividi

Y.A.W.P. al Parcobaleno, tra musica e inclusione

Tutto pronto per l’inaugurazione, nel giorno del primo “compleanno in cielo” del piccolo Emanuele Longo, un parco giochi inclusivo in sua memoria. Un parco pensato per tutti, aperto a tutti, una rarità non solo nell’Aquilano, ma anche nel resto d’Italia, realizzato dal Comune e dall’Associazione Onlus “Una storia felice”. Inclusivo vuol dire che un bambino disabile non dovrà restare fuori, a guardare gli altri giocare, potrà invece entrarvi e scegliere come divertirsi, perché i giochi sono stati concepiti su sua misura e sulle sue capacità. Il parco verrà inaugurato in piazza delle Storie felici con una giornata intera di festa e un programma ricco di eventi.

Alle 11 si terrà la messa dedicata al piccolo Emanuele; alle 12 la presentazione del parco giochi; alle 12.30 presentazione del libro “Dipende da voi” con storia di Emanuele raccontata dalla sua mamma; alle 16 inizio delle attività per i bambini e alle 18 la gara di dolci. L’inaugurazione del parco giochi sarà anche l’occasione di una giornata di musica: alle 19 infatti partirà la serata rock.

La prima esibizione, subito dopo le “sorprese musicali”, sarà quella del maestro Alberto Martinelli con i suoi allievi della scuola di canto di alto perfezionamento di Coppito. Poi sarà la volta dei concerti serali di due gruppi locali. Gli Ouragan, che nascono come Pink Floyd tribute band, con tanti concerti in carriera (in formazione: Marco Rotilio, Alessandro Ioannucci, Pierluigi Feli, Alessandro Pezzopane, Lorenzo Lorenzetti, Federica Di Stefano e Cristian Rantucci) e gli Y.A.W.P., un progetto, un esperimento, nato qualche mese fa e che propone rock americano anni ’90 e diversi brani di produzione propria (Piero Pozzi, Nino Maurizi, Matteo Di Stefano, Fabio Iuliano). (m.g.)

Fonte: il Centro