Venezuela: Strasburgo condanna Maduro e chiede dialogo
9 giugno 2016 Condividi

Venezuela: Strasburgo condanna Maduro e chiede dialogo

La Plenaria di Strasburgo approva a larghissima maggioranza una risoluzione comune, promossa dal Ppe in cui si condanna la condotta del Presidente Venezuelano Maduro, si esorta l’Alto Rappresentante Federica Mogherini a proseguire i suoi sforzi a favore del dialogo e soprattutto si chiede al governo di Caracas di trovare una soluzione immediata al dramma umanitario di queste settimane, durante le quali la penuria di cibo e di medicine sta mettendo in pericolo la vita di tantissimi venezuelani, soprattutto bambini.

Il testo, sostenuto da 501 voti favorevoli, 94 contrari e 73 astenuti, esprime profonda preoccupazione per i diritti umani chiede al governo la liberazione di tutti i prigionieri politici, il rispetto della Costituzione, compresa la libertà di manifestare pacificamente e la tutela delle procedure per poter destituire il Presidente prima della fine del 2016. Inoltre sottolinea che questa gravissima crisi può essere superata solo attraverso il dialogo tra tutti i livelli del governo, l’opposizione democratica e la società.

“La difesa della democrazia e della libertà in Venezuela – osserva il vicepresidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani – è da anni al centro della nostra attività politica. Questa approvata oggi è addirittura la quarta risoluzione che su proposta del Ppe l’Aula approva, sin dal 2007. Ormai la situazione economica e sociale è pericolosissima, siamo al dramma umanitario. Se non si avvia una fase di dialogo tra il governo e l’opposizione che ha vinto le elezioni, c’è il pericolo di un autogolpe o di una guerra civile. Noi come italiani, ma anche spagnoli e portoghesi, abbiamo un legame forte con il Venezuela. Chiediamo con forza – conclude Tajani – che Maduro, ormai senza legittimità che si comporta come una dittatore, rispetti finalmente la volontà del popolo”.

LA CONFERENZA DI TAJANI (Clicca sull’immagine per il link)

clicca sull'immagine per vedere la diretta integrale