15 agosto 2014 Condividi

Ferragosto, Hvar e Tremiti: viaggio sulle isole amate dagli abruzzesi

image

Avete già preso impegni per il ponte di Ferragosto? Ecco qualche spunto per chi non ha ancora le idee chiare. Sì perché proprio di fronte a noi, sul mare Adriatico, abbiamo due paradisi low cost facilmente raggiungibili via mare, con traghetto o aliscafo. Parliamo di Hvar in Croazia, tra le isole della Dalmazia, sulla rotta per Spalato, ma anche delle Tremiti, destinazioni molto gettonate specie nel periodo estivo.

VOGLIA DI CROAZIA. Di questi tempi, prenotare un volo su Spalato è piuttosto difficile, anche come last minute. Oltretutto ci sarebbe anche da trovare un’ulteriore collegamento per Hvar. Meglio andare sul sito della Snav e cercare l’opzione più comoda. Da Pescara sono 5-6 ore di nave non di più. Se si ha un’auto e un po’ di fortuna, si arriva a pagare anche una sessantina di euro a tratta con la tariffa Smart. E ci sono anche offerte formato famiglia. Tra l’altro, c’è la possibilità di imbarcare fino a un camper e avere un mezzo a disposizione per girare l’isola conviene. Stiamo parlando di un posto indicato nel 2012 tra le top 10 regions di Lonely Planet. Non stupisce: negli ultimi anni, l’isola di Hvar, è diventata una sorta di punto di riferimento della movida per tutta la costa dalmata e non è raro “beccare” questa o quella celebrità a bere un cocktail al Carpe Diem beach bar, con party dal tramonto all’alba.

[googlemaps https://mapsengine.google.com/map/embed?mid=zK-KtUHueniU.klsd45StT_sc&w=640&h=480]

E non è neanche raro sentir parlare in dialetto teramano da queste parti, specie d’agosto. Pochi giorni forse non sono sufficienti per perdersi tra i vicoli delle cittadine principali Hvar, Stari Grad, Sucuraj, Jelsa e Vrboska. Le ultime due sono piccoli villaggi che trasmettono l’atmosfera del Mediterraneo e della Dalmazia di una volta. L’isola di Hvar è un’ottima scelta anche per gli amanti della bicicletta, del cibo tradizionale dalmata nei tipici locali detti konobe, e per chi vuole fare gite in barca a vela intorno alle isole Paklinski. Sull’isola di Hvar si possono trovare tutti i tipi di appartamenti, camere, alberghi e campeggi. Ma forse il consiglio è quello di alloggiare in appartamento, prezzi accettabili più centrali.

MAGIA DELLE TREMITI. Si arriva alle isole facendo spola a Termoli, collegata a sua volta in navetta dalle principali cittadine della costa abruzzese. Solo 12 miglia al largo della costa garganica. Il piccolo arcipelago è costituito dalle isole di San Nicola (centro storico, religioso e amministrativo dell’arcipelago), San Domino, Cretaccio, Caprara e, a circa 11 miglia da queste, dall’isola di Pianosa. Sono una delle perle dell’Adriatico, se non altro per le acque cristalline. Un posto per romanticoni, dunque, ma non solo. In agosto, il calendario della notte è ben denso. Amate da sub e vip per il loro mix unico di storia e natura, le Tremiti sono da sempre una destinazione turistica d’élite, anche se quasi sconosciuta ai turisti stranieri.

Quest’estate però la musica è diversa. Grazie a Isola Bacardì, un’iniziativa che ha trasformato l’atmosfera fin troppo tranquilla di questa riserva naturale con attività sportive, corsi di graphic art, cocktail sofisticati e party scatenati, sulle isole ci si muove a tempo. Domani sera Isola Bacardí ospita, per la terza serata-evento gratuita, il dj-set dei Goldfish. Dopo il grande successo dei Dj set di Skin e dei Sud Sound System delle scorse settimane, tocca adesso al duo sudafricano far ballare tutti gli appassionati di musica elettronica all’Abbazia benedettina di San Nicola, grazie a un sound unico e inconfondibile che nasce da contaminazioni tra elettronica, jazz e soul funk.

di Fabio Iuliano – il Centro