3 gennaio 2010 Condividi

Il riot degli aquilani su Blob

Scrive Enza Blundo del comitato Cittadini per Cittadini:

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=qj9IFE3upCc]

La verità si fa spazio: eccezionale presenza a capodanno sui media nazionali di voci controcorrente dall’Aquila.

Dopo un TG1 che ha parlato del Capodanno a L’Aquila, voluto ed organizzato autonomamente dai cittadini su Facebook , riportando le vere motivazioni della promotrice e la necessità di sottrarsi all’attenzione mediatica travisante, è successo che BLOB, la famosa trasmissione di Rai 3 ha dedicato lo speciale di inizio anno all’informazione sulla situazione attuale del territorio coinvolto dall’evento sismico del 6 aprile scorso.

Ha messo a confronto l’ottimismo profuso da Berlusconi, Vespa e Bertolaso in più occasioni con testimonianze reali di denuncia esplicita e scomoda di cittadini aquilani che vivono situazioni di disagio reale difficilmente finora rilevate dai media nazionali : mancata conoscenza graduatoria assegnazione case, ritardi burocratici assurdi nella ricostruzione anche delle case con pochi danni, incongruità dei numeri del progetto CASE, situazione degli invisibili, paralisi e deterioramento ulteriore centro storico, massiccia permanenza negli alberghi, atteggiamenti intimidatori in risposta a problematiche di cittadini derivanti da errori gestionali della Protezione Civile.

Il servizio, organizzato da Fabio Masi, che ha registrato uno share di due milioni di telespettatori e che sta avendo notevole risonanza su facebook, ha consentito a tante persone di cominciare ad avere dei dubbi sulla realtà televisiva, troppo buonista e poco oggettiva, propinata fino ad ora ; speriamo possa essere l’occasione per una seria presa di coscienza che i problemi veri non si risolvono con la televisione, né con i miracoli.