La realtà supera la fantasia? Diciamo, più concretamente, che la fantasia cerca di diluire la realtà. Non è certo una novità che l'immaginario sia sede di strategia per rendere accettabile e biodegradabile aspetti della verità che altrimenti produrrebbero schock sociali non recintabili.

“Cronache dal terremoto: dalla tragedia alla ricostruzione” è stato questo il tema del convegno organizzato da Inner Wheel Club Sulmona e con il patrocinio del Comune di Sulmona al cinema Pacifico, giorno in cui ricorre la fondazione di Inner Wheel avvenuta il 10 gennaio 1924 a Manchester. Un appuntamento importante quello promosso dal club di Sulmona in quanto vedrà la partecipazione della Governatrice del Distretto 209 Italia, che comprende Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Abruzzo, Molise, Antonella Roncarolo. Il convegno ha analizzato l’emergenza terremoto in tutti i suoi aspetti: dal racconto della tragedia, alla ricostruzione e alla prevenzione. Presentati, in

Neve e sassi tra le rotaie a scandire l’inverno. Un mantello bianco che, per settimane e settimane, ricopre chilometri di ferrovia, da Sulmona a Carpinone, un lembo di cuore d’Abruzzo che pulsa verso il Molise. Uno scenario inedito per le nostre latitudini, tanto che, quando all’inizio degli anni Ottanta il giornalista di Gente Viaggi intraprese questa tratta appenninica, gli venne quasi automatico di pensare a quei luoghi insoliti e sospesi dal tempo della vecchia Unione Sovietica. Ecco che, per quanto i treni che da Mosca raggiungono Vladivostok abbiano in realtà poco a che vedere con i nostri, da quel momento

Musica, flamenco, non-poesia. Ecco un video - sulla canzone Can't feel it - che ripercorre le nostre date nel 2017.

Percussioni, basso, chitarra e chitarra. Una diretta live per Streaming World tv su uno dei palchi più rappresentativi dell’hinterland aquilano, il Pocoloco. Piero Pozzi, Danilo Ciccarella, Stefano Millimaggi e Fabio Iuliano: ecco gli Yawp, un grido barbarico che a volte si trasforma in onde sonore. “Streaming World Music Contest”, è un programma per dare risalto alle numerosissime band musicali presenti sul nostro territorio. Con la direzione artistica di Michele Babbo, noto critico musicale aquilano, si alternano sul palco artisti e gruppi provenienti dalle più svariate esperienze musicali. Naturalmente tutte le esibizioni dei gruppi o dei singoli artisti sono rigidamente dal

In principio era il Boss. Da lì è partito tutto. Da lì parte ancora tutto. Ma è l’inizio. Solo una delle porte di accesso a una città vecchia che si ritrova per un brindisi di auguri diffuso. Tanto più che le temperature miti di queste ultime ore hanno trascinato nel centro dell’Aquila migliaia di persone – dai teenager alle persone più stagionate – attirate da questo rituale spontaneo e collettivo. Era l’8 dicembre 2009: Ju Boss e il bar Nurzia decisero di riaprire i battenti in contemporanea, da un capo all’altro del corso. La giornata si trasformò in una festa

Gli amanti di “black mirror”, la serie tv più controversa sulla tecnologia mai prodotta, da oggi avranno una sorta di spin-off cartaceo. Lithium 48, l’ultimo libro del giornalista Fabio Iuliano, sembra riproporre le stesse atmosfere, distopiche e surreali, della celebre serie tv britannica. Sin dalla prima pagina troveremo una terribile conflittualità con la tecnologia, in questo caso le telecamere presenti ovunque, ma si tratta anche di un viaggio a ritroso nel tempo nella memoria/follia del protagonista, per ricostruire le ultime 48 ore di cui non riesce a ricordare assolutamente nulla. Unico legame tra tecnologia e follia è il litio, sostanza

Sui rami dell’alloro camminano due colombe oscure. L’una era il sole, l’altra la luna. Venerdì 22 dicembre la biblioteca Salvatore Tommasi ha ospitato uno spettacolo di musica, poesia e flamenco basato sul libro del giornalista e docente  Fabio Iuliano, “New York – Andalusia del cemento. Il viaggio di Federico Garcia Lorca dalla terra del flamenco alle strade del jazz”. l volume ripercorre le principali tappe artistiche e biografiche del poeta granadino. Il racconto della storia di un poeta, vittima della guerra civile spagnola, a cui sono bastati 38 anni per entrare nell’olimpo dei grandi della letteratura mondiale di tutti i tempi. Un racconto che parte dalla

Si sono presentati alla città con il marchio di intrattenimento “Club crawl” e hanno organizzato una serata alternativa e misteriosa al Rockers, sulle suggestioni di Eyes wide shut, con tanto di maschere a tema, musica new wave e alternative anni ’80. Una cornice a quello che si annuncia come un calendario di feste itineranti, con location ogni volta diverse. In realtà, il “bar crawl” è concepito come un’unica serata in cui un gruppo va alla scoperta di wine bar, pub e discoteche di una città bevendo un bicchiere in ogni locale. Una sorta di quelli che all’Aquila si chiamavano i